Rapporto annuale 2019 della Conferenza svizzera delle scuole universitarie

Con riferimento all’anno scorso, il rapporto annuale 2019 fornisce informazioni sull’attività della CSSU e sulle decisioni prese nell’'ambito della politica delle scuole universitarie. In preparazione del messaggio ERI 2021-2024, l’attenzione si è concentrata sul coordinamento della politica universitaria a livello nazionale e sulla pianificazione finanziaria per il periodo 2021-2024. Su proposta di swissuniversities, sono state approvate le seguenti priorità: promozione dei giovani ricercatori, promozione delle nuove leve nei settori con carenza di personale qualificato (MINT, TIC, settore medico-sanitario) e rafforzamento delle «competenze digitali» dei diplomati e del personale scientifico. Nel 2019 la CSSU si è dedicata anche alle interfacce tra il settore universitario e quello della formazione professionale superiore per quanto riguarda la formazione continua e ha adottato la nuova ordinanza sul coordinamento dell’insegnamento nelle scuole universitarie svizzere.

Il rapporto è consultabile al seguente link: Rapporto annuale 2019 (francese).

La CSSU ha preso atto dei risultati della rilevazione dei costi della formazione in medicina umana del 2018

Il progetto sulla rilevazione dei costi per l’insegnamento e la ricerca in medicina umana (denominato EKOH) ha lo scopo di quantificare i costi complessivi effettivi di un ciclo completo di studi in medicina, vale a dire i costi di formazione (formazione di base: bachelor e master) sostenuti dalle università e dagli ospedali universitari. Il progetto è curato dalla Conferenza svizzera delle scuole universitarie (CSSU) in collaborazione con la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS).

Nel 2019, per la prima volta, le rilevazioni del 2016 e 2017 hanno fornito dati attendibili su diversi indicatori di costi (v. rapporto EKOH). Il 1° luglio 2020 la CSSU ha preso atto dei risultati della rilevazione dei costi della formazione in medicina umana (2018).

Risultati della rilevazione 2018 - francese

Ordinanza del Consiglio delle scuole universitarie per l'accreditamento nel settore universitario: avvio della consultazione

Il Consiglio delle scuole universitarie ha preso conoscenza nella sua seduta del 27.02.2020 delle modifiche dell’ordinanza per l’accreditamento proposte dal Consiglio svizzero di accreditamento e ha incaricato la conferenza specializzata e la SEFRI di avviare la consultazione sul progetto d’ordinanza. I testi in consultazione sono pubblicati qui di seguito come documento ZIP.

Il test d’idoneità agli studi di medicina dovrebbe aver luogo come previsto

Il test d’idoneità agli studi di medicina dovrebbe svolgersi quest'anno, come previsto, il 3 luglio 2020. Questo è stato deciso dal Consiglio delle scuole universitarie della Conferenza svizzera delle scuole universitarie (CSSU) il 18 maggio 2020 su raccomandazione della Conferenza svizzera dei rettori delle scuole universitarie (swissuniversities). Anche quest'anno sono attesi tra i 3800 e i 4000 partecipanti al test. Il test d’idoneità si svolgerà in modo decentralizzato e contemporaneo in almeno 8 luoghi di prova in Svizzera con più di 20 sale di prova. swissuniversities è responsabile dell'attuazione.

communicato stampa

Raccomandazione relativa all’ammissione agli studi di medicina per l’anno accademico 2020/2021

Basandosi sul numero di iscritti fornitogli da swissuniversities, il Consiglio delle scuole universitarie ha raccomandato ai Cantoni di Basilea Città, Basilea Campagna, Berna, Friburgo, Ticino e Zurigo nonché al Consiglio dei PF di applicare il criterio del numero chiuso agli studi di medicina, odontoiatria, veterinaria e ai chiropratica per l’anno accademico 2020/2021.

Comunicato stampa